Probabilmente hai già sentito parlare del GDPR, il nuovo regolamento europeo generale sulla protezione dei dati personali che entrerà in vigore il prossimo 25 maggio 2018. GDPR significa General Data Protection Regulation e sarà applicato a tutte le aziende che forniscono prodotti e/o servizi a persone che risiedono nella Comunità Europea.

Questa normativa obbliga le imprese ad assumersi maggiori responsabilità sulla gestione e sulla protezione dei dati personali degli utenti. Tra le “novità” è presente l’obbligo della cifratura dei dati, oppure la notifica entro 72 ore all’Autorità competente di una qualsiasi possibile violazione di dati personali.

Nel video seguente Cristina Errico di Cisco spiega in modo chiaro e semplice cos’è il GDPR e in cosa consiste la nuova normativa della protezione dei dati personali.

Perché le aziende dovrebbero adeguarsi al GDPR

Come premesso il regolamento generale GDPR sulla protezione dei dati introduce nuove regole che influiranno sull’operatività delle aziende della Comunità Europea, ma anche del resto del mondo, se queste intrattengono rapporti commerciali con cittadini dell’Unione Europea (UE).

Questa normativa viene introdotta per due motivi essenziali:

  1. Restituire ai cittadini il controllo dei propri dati, in quanto le aziende non saranno più autorizzate, senza un motivo valido, a raccogliere tutte le informazioni che desiderano;
  2. Ad oggi ogni paese adotta le proprie Leggi per controllare i diritti e il trattamento dei dati personali e questo comporta diverse problematiche in un mercato sempre più internazionale. L’obiettivo del regolamento GDPR è quello di eliminare la confusione e rendere più semplice seguire le regole in materia di privacy.

Come tutti i regolamenti europei sono previste sanzioni pesanti per le aziende che non si adeguano e presentano problemi di conformità. Le multe possono salire fino al 4% del fatturato annuale dell’azienda oppure a 20 milioni di euro.

Quindi le aziende non dovrebbero, ma devono adeguarsi al regolamento, soprattutto per cogliere l’opportunità di dare un valore concreto a questo upgrade di policy e tecnologie sulla sicurezza informatica aziendale. Sempre Cristina Errico ci illustra il perché è necessario adeguarsi.

Da dove devono iniziare le aziende?

Adeguarsi al GDPR non riguarda esclusivamente la divisione amministrativa, legale o tecnologica di un’azienda, ma deve essere considerato più un approccio multidisciplinare. Sicuramente il primo passo da compiere è un’analisi accurata dei processi di trattamento dei dati personali, per individuare successivamente i passi da compiere per raggiungere la conformità richiesta dal regolamento.

Cisco ha messo a disposizione una infografica che illustra la roadmap da seguire per adeguare l’azienda al nuovo Regolamento Europeo sul trattamento dei dati personali.

Puoi scaricare l’infografica di CISCO cliccando qui.

La nostra azienda è un partner ufficiale CISCO e siamo specializzati in sicurezza informativa e sviluppo software di livello enterprise. Se vuoi maggiori informazioni su come adeguare la tua azienda al GDPR, contattaci liberamente dalla nostra pagina contatti. Ricordati che la scadenza è il 25 maggio 2018.contattaci-liberamente

Ricordi che il 25 maggio 2018 entrerà in vigore il GDPR?

Il GDPR è il nuovo regolamento europeo sulla sicurezza dei dati che dovrà necessariamente essere adottato da tutte le aziende.
Noi di Nethive ti possiamo aiutare con i requisiti richiesti e migliorare la sicurezza della tua infrastruttura tecnologica e ottimizzare le policy sulla privacy della tua azienda.
Richiedi informazioni liberamente al nostro Staff. Contatto 100% gratuito.